Rally di Alba 2019, tantissimi iscritti con molta sicurezza in più

Grandi numeri, grande orgoglio e anche grandissima responsabilità nel preparare una gara all’altezza del Campionato Italiano Wrc, del team Hyundai Motorsport e del territorio che ospita il Rally di Alba. Il Cinzano Rally Team ha richiesto e ottenuto da Aci Sport una modifica al regolamento particolare di gara in modo da poter ammettere al via fino a 185 equipaggi.

I nove volte campioni del Mondo Sébastien Loeb e Daniel Elena  con la Hyundai i20 Coupe WRC saranno al via del Rally di Alba

«Ringraziamo i tantissimi piloti, i navigatori e i team che hanno scelto la nostra gara», spiega il presidente del Cinzano Rally Team Bruno Montanaro. «È motivo di grande orgoglio per noi ma tutto ciò implica una grandissima responsabilità organizzativa e logistica da parte nostra. Il massimo di 170 previsto dal regolamento originale è stato superato ma non vogliamo in alcun modo tenere fuori nessun equipaggio col sorteggio, penalizzando chi si è iscritto nei primi giorni o addirittura nei primi minuti disponibili». Montanaro spiega: «La normativa sportiva riguardo il sorteggio è complessa e mette a rischio di esclusione molti che hanno pieno diritto di esserci per poter proseguire la stagione, specie nei trofei monomarca; per questo vogliamo investire ancora di più su logistica e sicurezza in modo da poter allargare il parco partenti.

Gilberto Calleri, coordinatore dell’evento entra nel dettaglio: «Avremo circa 400 commissari di percorso e abbiamo aumentato la densità dei servizi tra cui carroattrezzi e steward per il pubblico. Avremo anche due ambulanze jolly, pronte a intervenire per integrare l’apparato di sicurezza. Abbiamo anche rivisto la logistica, spostato il riordino di Alba per avere più spazio in parco assistenza e limato gli orari. Inoltre siamo costantemente in contatto con gli organi amministrativi, le forze dell’ordine e di emergenza e gli organi sportivi per preparare, tutti assieme, una grande edizione del nostro rally».

Gli organizzatori concludono con un appello: «Siamo in tanti e bisogna rispettare tutti: verranno intensificati i controlli da parte delle forze dell’ordine sulle strade del Rally di Alba. Chi verrà segnalato dalle forze dell’ordine sarà escluso dalla competizione. Ragazzi, usiamo la testa».