Dopo i fuochi della prova spettacolo guida Araldo

Lo show del drifting, i test drive delle concessionarie e infine il rally. La dodicesima edizione del Rally di Alba inizia con la prova speciale spettacolo, ormai un’abitudine, nel tracciato allestito tra strade e parcheggi della zona industriale di corso Asti. Un tratto breve, in notturna con tanto pubblico sulle tribune e con le vetture accompagnate nella notte dagli effetti di luce dei fuochi d’artificio che incide poco sulla classifica finale ma piace a tutti.

I favoriti della viglia con le Wrc affrontano la spettacolo con il piede “delicato”, così tocca a Jacopo Araldo e Lorena Boero (Skoda Fabia R5), nonostante una sbavatura in una curva, salire in vetta alla classifica provvisoria facendo meglio, per 0,6 secondi appena di Mauro Miele e Luca Beltrame (Ford Fiesta Wrc). Terzi sono Il Valli e Stefano Cirillo con la Hyunday i20 Wrc, staccati di 2″8.

Le classifiche complete sono qui.

Domani si riparte alle 7.30 con l’uscita dal riordino notturno per la speciale PELETTO – Albaretto Torre delle 8.06.